Cerca

Omicidio Meredith: Sollecito, combattiamo contro ombre e supposizioni

Cronaca

Perugia, 27 giu. (Adnkronos) - ''Io e Amanda combattiamo con le ombre e le supposizioni da quasi 4 anni. Le nostre vite sono distrutte. Da cose mi dovrei difendere se questo ragazzo ( Rudy Guede, ndr) non risponde?''. Lo ha detto Raffaele Sollecito dopo la deposizione di Rudy Hermann Guede al processo per l'omicidio di Meredith Kercher.

''Volevo solo farvi cercare di render conto - ha detto ancora il giovane ai giudici - della situazione in cui ci troviamo. Io conosco gli atti so quali sono le dichiarazioni fatte. Rudy Guede non mi conosce, non so se e' una cosa voluta che adesso mi indichi insieme ad Amanda''.

''Volevo ricordare - ha concluso Sollecito - che nelle dichiarazioni fatte da Rudy a Benedetti( un amico di Rudy che ha testimoniato oggi in aula ndr), Rudy si riferisce di un'ombra e dice che Amanda non c'entra niente con la morte di Meredith. Poi ha detto che l'ombra potevo essere io e che anche la voce poteva appartenere a me. La procura poi me le ha attribuite''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog