Cerca

Mediterraneo: a Milano il Centro per sviluppo di micro aziende e pmi

Economia

Milano, 27 giu. - (Adnkronos) - Una struttura per promuovere lo sviluppo delle micro, piccole e medie imprese dell'area del Mediterraneo. Nascera' a Milano il Centro Euro-Mediterraneo di Sviluppo per le micro e medie aziende. Oggi nel capoluogo lombardo e' stato firmato l'accordo per dare avvio alla fase di pre start-up dell'iniziativa. Il presidente di Promos, azienda speciale della Camera di Commercio di Milano per l'internazionalizzazione, Bruno Ermolli, e i vice presidenti della Banca Europea per gli Investimenti, Dario Scannapieco e Philippe de Fontaine Vive, hanno siglato l'accordo, che consentira' a Promos di beneficiare del contributo tecnico e finanziario della Bei, tramite il fondo fiduciario Femip, per procedere verso la costituzione del centro entro la fine del 2011.

"Bisogna rilanciare la sponda sud del Mediterraneo -ha detto il ministro degli Esteri, Franco Frattini, presente a Milano alla presentazione dell'iniziativa- e farne un'area di sviluppo economico e di democrazia stabile". Per il ministro "serve un'azione corale e generosa", visto che "l'Europa non ha ancora dato una risposta di questo tipo e che avremmo invece voluto. Il piano di tutta l'Europa per tutto il Mediterraneo da 1,2 miliardi di euro e' una risposta ancora lontana da quello che avremmo voluto".

Il ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, ha indicato come primo passo per lo sviluppo dell'area sud del Mediterraneo un intervento a favore del lavoro. "La transizione avviene togliendo dal campo la disoccupazione", ha spiegato. Il Centro Euro-Mediterraneo per le micro, piccole e medie imprese dispone di un modello a rete, composto da un'unita' centrale con sede a Milano con compiti istituzionali e di coordinamento, e di centri nazionali di sviluppo, nei Paesi delle sponde nord, sud ed est del Mediterraneo che assisteranno le imprese, con servizi di consulenza, strumenti di finanziamento e assistenza per l'accesso nei nuovi mercati. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog