Cerca

Venezuela: messe e riti magici Wayuu per chiedere guarigione Chavez

Esteri

Caracas, 27 giu. - (Adnkronos) - Per chiedere la pronta guarigione del presidente Hugo Chavez, partito dal Venezuela il 5 giugno e ancora non rientrato perche' convalescente a Cuba dopo l'intervento chirurgico del 10 giugno, in Venezuela ci sono state messe e cerimonie indios, soprattutto negli stati di Barinas e Zulia.

"Signore Gesu' che hai fatto meraviglie con Lazzaro che era caduto, restituisci la salute al nostro comandante presidente, accompagnalo nel corpo e nell'anima", ha pregato un sacerdote cattolico nel Barinas, dove e' nato Chavez, secondo quanto riferito dai media venezuelani. Alle parole del sacerdote, durante un incontro politico, ha fatto seguito la preghiera di un pastore donna evangelico, alla presenza del fratello del presidente e governatore dello stato, Adan Chavez, e della madre Elena Frias.

Un rituale magico degli indios Wayuu che hanno invocato gli antenati a protezione di Chavez si e' svolto invece a Mara, nello stato di Zulia. Una rappresentante della tribu' ha intonato una canzone nella lingua madre, vomitando poi liquidi intorno al "cerchio della vita" formato da un centinaio di persone per permettere la discesa degli spiriti. Stando alla ministra venezuelana per le popolazioni indios, Nicia Maldonato, le varie tribu' hanno chiesto agli sciamani di unirsi in preghiera per il "miglioramento della salute del leader rivoluzione bolivariana".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog