Cerca

Tav: Virano, cantiere legale, violenti sporcano nome Val Susa

Cronaca

Torino, 27 giu. - (Adnkronos) - "Chi utilizza la violenza per impedire l'apertura di un cantiere legale, in un territorio che ricade in un Comune che ha dato il suo assenso, secondo me usurpa e sporca il nome della Valle di Susa". Lo ha detto il presidente dell'Osservatorio sulla Torino-Lione, Mario Virano, a margine dell'incontro organizzato da Confindustria Piemonte con i parlamentari piemontesi sul futuro infrastrutturale del Piemonte.

"C'e' una quantita' di gente ragionevole anche tra i No Tav che e' superiore a quella che oggi e' compattata dalle posizioni piu' radicali. Io non dico che si convertiranno alla positivita' dell'opera - puntualizza Virano - ma una cosa e' essere contrari e dirlo, e un'altra e fare un'azione sul campo per impedire degli atti che sono oggettivamente legali: questo cantiere ha tutti i crismi della legalita'. In teoria - conclude - puo' anche essere considerato sbagliato, ma e' legale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog