Cerca

Udine: carabinieri sgominano racket prostituzione, 5 arresti e 11 indagati in Veneto (2)

Cronaca

(Adnkronos) - L'operazione e' una delle piu' importanti svolte dai carabinieri nel Nordest e ha svelato tutti i retroscena del mondo della prostituzione, assai florido, in Veneto e in Friuli Venezia Giulia. Regioni nelle quali il solo giro delle inserzioni per la pubblicita' delle meretrici ammonta a circa 120 mila euro al mese. Una somma, secondo i militari dell'Arma, che costituisce probabilmente solo un decimo dell'introito medio che finisce nelle casse delle prostitute.

La banda internazionale aveva base in Veneto ed era composta da proprietari di siti internet e da intermediari che si prendevano cura degli affari delle prostitute. Erano circa 5 mila le persone che si prostituivano transessuali compresi. Tra di loro e' stata scoperta anche una show girl che aveva partecipato ad un programma televisivo nazionale. Gli arrestati sono proprio i proprietari dei siti e gli intermediari.

In base alle indagini, gli introiti milionari venivano reinvestiti dalla banda all'estero e sono stati utilizzati anche per l'acquisto di un villaggio turistico in Brasile. Le escort pagavano le inserzioni sui siti 200 euro al mese e ne ricevevano un rendimento alto, anche di 2 mila euro al giorno. Nella sola Udine, sostengono gli investigatori, si contano almeno 100 appartamenti dove viene esercitata la prostituzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog