Cerca

Gay: Romano La Russa, Pisapia si occupi dei problemi famiglie tradizionali

Cronaca

Milano, 27 giu. - (Adnkronos) - "Invece di pensare ad atti 'simbolici', come li ha definiti l'assessore Majorino, sarebbe bene che in Comune iniziassero a studiare una serie di misure concrete per sostenere le famiglie tradizionali". E' quanto afferma Romano La Russa, coordinatore provinciale del Pdl di Milano, intervenendo in merito all'apertura, da parte del Comune, di un registro per le coppie di fatto. "Immagino la gioia delle tante famiglie milanesi che attendono da tempo una casa popolare, nell'apprendere dall'assessore comunale Majorino che a breve qualche coppia gay potrebbe scalzarle e ottenere un'abitazione" afferma.

"E' inspiegabile come parte dei cattolici milanesi - fa presente La Russa - possa avallare, senza batter ciglio, scelte contrarie alla dottrina della Chiesa. E cio' vale sia per i fedeli, sia per le alte gerarchie della Curia milanese. La domanda sorge spontanea: e' questo il tanto agognato 'vento che cambia' che si aspettavano da Pisapia e i moderati di sinistra? La delegittimazione della famiglia tradizionale a favore di unioni estranee al nostro ordinamento giuridico e, soprattutto, alla nostra cultura?" domanda.

"Nel ribadire la mia ferma contrarieta' all'apertura di un registro per le coppie di fatto - conclude il coordinatore provinciale -, in considerazione del mio concetto di famiglia inteso in senso rigorosamente tradizionale, voglio ricordare a Pisapia e Majorino che i diritti per conviventi e, soprattutto, per i figli sono gia' piu' che garantiti dalla nostra Costituzione e non necessitano variazioni sostanziali. La famiglia, pero', e' un'altra cosa e, come sancito dalla nostra Carta fondante, e' fondata sul matrimonio tra persone di sesso diverso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog