Cerca

Roma: regolamento di conti a piazza Mancini, due arresti

Cronaca

Roma, 27 giu. - (Adnkronos) - Due equadoregni sono stati arrestati nella notte di ieri dai poliziotti del Commissariato di Roma di Villa Glori con l'accusa di rapina e lesioni aggravate nei confronti di un connazionale. Si sarebbe trattato di un regolamento di conti legato a una rissa verificatasi lo scorso anno, quando M.E., allora 29enne, fu arrestato per rissa e tentato omicidio nei confronti del connazionale equadoregno V.R. di 27, accoltellato al torace e ricoverato con codice rosso in prognosi riservata.

Ieri sera i due si sono incontrati di nuovo in Piazza Antonio Mancini, dando corso al 'secondo episodio'. V.R, in compagnia di un amico, dopo essersi scagliato contro M.E., lo ha rapinato di una collana e di un bracciale d'oro. Subito dopo il fatto e a seguito delle numerose chiamate effettuate al 113, sono giunti sul posto due equipaggi della Questura di Roma diretti da Giuseppe Rubino che, dopo avere raccolto le prime informazioni, hanno dato inizio alla ricerca degli aggressori. La vittima, intanto, e' stata soccorsa dal 118 nel vicino ospedale 'Villa S. Pietro' dove e' stata ricoverata in prognosi riservata.

I due uomini, riconosciuti dagli investigatori con l'aiuto delle testimonianze rilasciate come responsabili del pestaggio e della rapina, sono stati condotti in carcere dove al momento si trovano a disposizione dell'Autorita' Giudiziaria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog