Cerca

Agricoltura: Coldiretti Lazio, per emergenza kiwi occorre intervento ministero

Economia

Roma, 27 giu. - (Adnkronos) - "Nella questione legata all'emergenza del kiwi nel Lazio deve entrare anche il ministero dell'Agricoltura. Il ministero deve sostenere l'impegno della Regione Lazio (1 milione di euro gia' stanziati e 4 promessi con l'assestamento) ma anche aiutare la ricerca universitaria che sta dando le prime riposte dai riscontri in laboratorio ma ha bisogno di risorse per continuare lo studio e le prove nei campi. Saremo fermi e decisi e se necessario porteremo i nostri trattori sotto il Minisero". Questo il commento di Massimo Gargano e Aldo Mattia, presidente e direttore della Coldiretti del Lazio, oggi a Latina per l'incontro nazionale sulla batteriosi del kiwi.

"Il kiwi rappresenta un primato da difendere e tutelare - hanno aggiunto - con oltre 10.000 ettari coltivati, circa 150.000 tonnellate prodotte nel Lazio; 12.000 le aziende presenti per un totale di oltre 40.000 persone impiegate. L'epidemia rappresenta un problema nazionale e per tale deve essere affrontata". Adriano Rasi Caldogno, direttore generale del Ministero, ha garantito l'impegno del dicastero e la convocazione di un tavolo entro la meta' di luglio per declinare azioni ed interventi. Un segnale che pero' non ha smorzato l'appello lanciato da Coldiretti: 'Ed ora i soldi' che ha trovato, per ora dalla Regione, le prime risposte.

"Si tratta - sottolineano Gargano e Mattia - di un punto di partenza e non certo di arrivo per l'organizzazione agricola. Dobbiamo difendere tutti insieme questo primato che e' nazionale per una produzione cosi' importante attraverso la piu' ampia sinergia possibile ma con la determinazione necessaria a scongiurare la scomparsa di un prodotto cosi' importante. Sarebbe una tragedia non solo agricola ma anche sociale anche per questo continueremo a tenere alta la guardia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog