Cerca

Casa: Sant'Egidio, Roma la citta' piu' cara per gli affitti dopo Venezia

Economia

Roma, 27 giu. - (Adnkronos) - Roma e' la citta' piu' costosa dopo Venezia per l'affitto di case. Questo e' quanto si legge nel 'Primo rapporto sulla poverta' a Roma e nel Lazio' nato dalla collaborazione tra la Comunita' di Sant'Egidio, la Camera di Commercio di Roma e che e' parte di un progetto con il Ministero del Welfare e del Lavoro.

Il rapporto analizza alcune caratteristiche peculiarmente italiane del mercato delle case, come il piu' alto numero di proprietari in Europa; la minor copertura sociale tra i patner europei per le politiche di sostegno alle abitazioni; la presenza di quasi 5 milioni di case sfitte; un'ampia evasione fiscale con circa il 40% degli affitti in nero; un mercato parallelo che ha protagonisti gli italiani a discapito degli stranieri; la crescita degli sfratti; l'accentuarsi della dinamica dei valori immobiliari(+164% i prezzi e +150% i canoni rispetto a quello dei redditi (+18%). All'interno del dato nazionale, spiega il rapporto, Roma si distingue per alcun punte particolarmente alte di criticita' come quella degli sfratti (1 famiglia su 191) legati all'incapacita' da parte delle famiglie di far fronte alle spese di fronti al costo degli affitti che in pochi anni e' cresciuto del 160%.

Roma, a quanto si legge nel rapporto, ha il numero piu' elevato di famiglie (29.302) in graduatoria per ottenere un alloggio di edilizia residenziale pubblica; il numero piu' alto di cittadini in sofferenza bancaria (12,2% contro il 2,8% del dato nazionale); il numero percentuale piu' alto di case pignorate (18,1%); la crescita maggiore dello stock abitativo (1,4%) con il record piu' alto di case vuote (50mila). Tutto questo porta ad un esodo dei romani verso i comuni limitrofi e alla ricomparsa di insediamenti di baracche nella periferia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog