Cerca

Tav: Bologna, sotto al Nettuno presidio per sostegno Val di Susa in lotta

Economia

Bologna, 27 giu. - (Adnkronos) - Arriva fino ai piedi della fontana del Nettuno, nel cuore di Bologna, la lotta dei cittadini della Val di Susa riunitisi nei comitati 'No Tav'. Questo pomeriggio alle 18, infatti, i centri sociali, i cittadini e le associazioni che sostengono la battaglia dei residenti contrari all'infrastruttura ferroviaria si sono dati appuntamento in piazza Nettuno, per un preisidio di solidarieta' che si terra' in contemporanea anche in altre citta'. Al sit-in aderisce anche il centro sociale autogestito Vag61 che in una nota sostiene come siano "solo le comunita' locali ad avere pieno titolo nel determinare il proprio futuro".

"Non c'e' ragione di Stato, non c'e' ideologia del progresso a ogni costo che tenga: se chi vive un territorio non vuole che questo sia sventrato da una ferrovia ad alta velocita' - prosegue il Vag61 - e i valsusini lo ripetono uniti ormai da venti anni, e' loro diritto opporsi con ogni mezzo necessario".

"L'esito dell'operazione di oggi delle forze di polizia, che hanno dovuto far piovere una quantita' incredibile di lacrimogeni e avanzare con i blindati per impossessarsi del presidio permanente di Chiomonte - conclude il comunicato del centro sociale - non segna di certo la fine della resistenza in Valsusa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog