Cerca

Ustica: Provincia Bologna, dare risposte certe e non alimentare dubbi

Cronaca

Bologna, 27 giu. - (Adnkronos) - "E' necessario dare risposte e non alimentare dubbi, esistono fatti certi e processualmente accertati intorno ai quali e' possibile ricostruire la verita', e' triste, a 31 anni di distanza, constatare l'impossibilita' di dare certezze, quando in uno stato di diritto la giustizia deve rappresentare la stella polare della democrazia". Cosi' il residente del consiglio provinciale di Bologna, Stefano Caliandro, ha aperto la seduta di questo pomeriggio ricordando il 31esimo anniversario della strage di Ustica. "Le parole di Napolitano - ha quindi affermato Caliandro - rappresentano un monito istituzionale intorno al quale costruire il ricordo di oggi".

"Esistono troppi dubbi e ombre che circondano questa tragedia che vanno risolti anche attraverso la collaborazione con altri Paesi del Mediterraneo e attraverso rogatorie internazionali" ha continuato il presidente ricordando che esiste "il dovere di consegnare ai parenti delle 81 vittime una ricostruzione vera su quello che e' accaduto il 27 giugno 1980". E questo, ha concluso, "e' un credito ancora aperto che questa Repubblica ha il dovere di estinguere".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog