Cerca

Moto: Ancma, immatricolazioni in calo (-20%) nel 2011, servono incentivi (2)

Economia

(Adnkronos) - Per quanto riguarda il mercato delle bici ha registrato nel 2010 una flessione delle vendite (-7%, 1.771.000 pezzi) dopo un 2009 in crescita grazie agli incentivi statali. Nello stesso anno l'Italia ha comunque registrato un dato di crescita nell'export (+5,4%, 1.534.000 bici vendute), confermandosi il paese che esporta piu' biciclette in Europa, mentre la produzione totale e' scesa rispetto al 2009, registrando un saldo negativo del -4% (2.489.000 pezzi). In attesa dei dati di settembre, nel 2011 si prevede stabilita' del mercato, condizionato da una difficolta' nei primi mesi e di una ripresa in primavera.

Il 2010 e' negativo anche per il comparto dei quadricicli, che, con circa 7.000 veicoli venduti, ha fatto registrare perdite del 13% rispetto all'anno precedente: i primi 5 mesi del 2011 hanno confermato la sofferenza del mercato, con una flessione del -22% e punte del -34% nel mese di marzo. "Gli effetti perduranti della crisi economica -si legge nel comunicato Ancma-, uniti alle polemiche allarmistiche alimentate dai media sulla sicurezza di questi veicoli e alla mancanza di incentivi statali (unica categoria a non averne mai beneficiato), stanno provocando una profonda sofferenza dell'intera filiera, che, soprattutto per quel che riguarda la componentistica e l'indotto, e' rappresentata da aziende italiane".

Sostanzialmente stabile l'andamento dei caschi, con vendite pari a 1.980.687, +1,6% rispetto al 2010 "grazie ad una leggera ripresa dell'export (+4%) mentre il mercato domestico langue (-1,8%)".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog