Cerca

Ucimu: nel 2011 produzione in crescita (+18,1%), boom export (+22,3%)

Economia

Milano, 27 giu. - (Adnkronos) - L'industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot e automazione non conosce crisi. Nel 2010 crescono produzione 4.196 milioni di euro (+2,5%); export 2.604 milioni di euro (+3%); consumo 2.467 milioni (+5,7%) e consegne sul mercato interno 1.592 milioni (+1,7%), secondo i dati illustrati questa mattina da Giancarlo Losma, presidente Ucimu-sistemi per produrre, l'associazione dei costruttori italiani di macchine utensili robot e automazione, in occasione dell'Assemblea annuale.

Secondo le previsioni, nel 2011, la produzione dell'industria italiana costruttrice di macchine utensili, robot, automazione crescera' a 4.955 milioni di euro, registrando un incremento del 18,1% rispetto all'anno precedente. Il positivo risultato e' determinato principalmente dalla performance delle esportazioni che, in crescita del 22,3%, raggiungeranno quota 3.185 milioni di euro.

Se nel 2010, la Cina e' risultata primo mercato di sbocco dell'offerta italiana di made in Italy di settore, scalzando la Germania dal vertice della graduatoria, nei primi tre mesi del 2011 (ultimo dato disponibile), le vendite di macchine utensili italiane destinate ai costruttori tedeschi hanno segnato un deciso incremento. In ragione di cio', Germania e Cina assorbono la stessa quota di export italiano, pari al 13,9%. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog