Cerca

Pd: Sardegna, Milia e Lai presentano simbolo e partito federato con quello nazionale (4)

Politica

(Adnkronos) - Per Graziano Milia ''il massiccio movimento migratorio dei popoli confinanti con l'Italia e con la Sardegna puo' aprire importanti opportunita' per il futuro, solo se si e' consapevoli di cosa produrra' un rapporto diretto e privilegiato con un'area del mondo destinata, fra non molto, ad uno sviluppo rapido, paragonabile a quello di altri territori, per esempio dell'Asia''.

Nel documento politico sul Partito Democratico della Sardegna non mancano accenni critici all'attuale situazione politica: ''L'assenza di una leadership politica autorevole e forte, la mancanza di una prospettiva di largo respiro dell'attuale classe dirigente della Sardegna, aggravata dalla gravissima crisi del contesto economico internazionale, hanno relegato la nostra regione ai margini dei processi decisionali nazionali e comunitari. L'assenza di una prospettiva e di un disegno strategico - sottolinea ancora il documento - hanno costretto l'isola e i suoi territori ad assistere passivamente alle sfide del nuovo millennio, subendo e non governando i processi derivanti dalla globalizzazione dei mercati, della conoscenza e dei nuovi diritti di cittadinanza''.

''Per questa ragione, il Partito Democratico della Sardegna - conclude - deve riprendere il filo dell'azione politica e di governo interrotta nel 2009, correggendo gli errori del passato, valorizzando gli elementi virtuosi di quel programma e rilanciando nuove priorita' a livello nazionale e internazionale''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog