Cerca

Rifiuti: pressing Pdl Campania su Berlusconi, domani vertice con Caldoro

Politica

Roma, 27 giu. - (Adnkronos) - Si fa sempre piu' forte il pressing del Pdl campano sul governo per risolvere in tempi brevi l'emergenza rifiuti superando il veto della Lega sul decreto legge. Il messaggio dei vertici pidiellini napoletani a Silvio Berlusconi e' chiaro: ''Non cedere ai ricatti di Bossi, altrimenti la situazione implodera' e non sara' piu' possibile controllarla''. Non a caso, domani, i parlamentari campani del Popolo della liberta' si siederanno attorno allo stesso tavolo per fare il punto della situazione, alla presenza del governatore Stefano Caldoro. L'appuntamento e' alle 14, nella sala Lucio Colletti del palazzo dei gruppi a Montecitorio.

Allo stato, riferiscono fonti parlamentari della maggioranza, ci sono due scuole di pensiero per sciogliere i nodi sul tavolo. La prima, quella piu' 'estremista', e' sostenuta da Caldoro e promossa da Landolfi e Vincenzo Nespoli: i tre deputati minacciano una sorta di Aventino in Aula e sono pronti a dare battaglia in Parlamento con atti di ostruzionismo che non escludono l'astensione dal voto qualora non dovesse venir meno l'aut aut del Carroccio.

La seconda, piu' 'possibilista', e' caldeggiata dal coordinatore regionale Nicola Cosentino, da Amedeo Laboccetta e dal presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro: tutti sottolineano la necessita' del ricorso a un decreto ma non minacciano atteggiamenti ostruzionistici. Spettera', dunque, al premier l'ultima parola per uscire dall'impasse. Domani, all'ora di pranzo, il Cavaliere ne parlera' al vertice di maggioranza convocato a palazzo Grazioli per preparare la manovra economica attesa al Cdm di giovedi' mattina. Il presidente del Consiglio, riferiscono, e' tentato dal ricorso al dl ma prima vuole valutare tutte le opzioni in campo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog