Cerca

Perugia: ex cancelliera condannata a sei anni di reclusione

Cronaca

Perugia, 27 giu. - (Adnkronos) - E' stata condannata a sei anni di reclusione l'ex cancelliera del tribunale penale di Perugia, accusata di peculato, falso, calunnia e detenzione ai fini di spaccio. La donna e' stata prosciolta per il reato di calunnia dal gup Alberto Avenoso. La donna aveva scelto di essere giudicata con rito abbreviato, beneficiando in caso di condanna, della riduzione di un terzo della pena.

Per l'ex cancelliera, accusata di aver rubato oltre dieci chili di monili d'oro dall'ufficio corpi di reato e di averli rivenduti ai vari compro-oro della citta', il pubblico ministero Antonella Duchini aveva chiesto una pena di sei anni e otto mesi di reclusione. Alla donna veniva contestato anche il reato di spaccio: per l'accusa si era impossessata di un chilo e 750 grammi di cocaina. Per queste ipotesi accusatorie, i legali della donna, gli avvocati Nicola Marcinno' e Maria Mezzasoma, avevano chiesto l'assoluzione.

La donna era stata arrestata nell'aprile 2010, qualche giorno dopo le erano stati accordati gli arresti domiciliari inizialmente presso una struttura della Caritas, poi era tornata a casa sua prima di Natale. La donna, nei primi interrogatori in cui aveva ammesso quasi tutto, aveva detto di aver rubato per pagare dei debiti familiari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog