Cerca

Caso Ruby: da Mora, Fede e Minetti sistema strutturato per fornire ragazze/Adnkronos (3)

Cronaca

(Adnkronos) - "Sono contenta, speriamo che vada tutto bene", si limita a dire Chiara mentre lascia il Tribunale di Milano. Stretta tra i suoi legali, la ragazza ha seguito in mattinata l'udienza nascondendosi quasi agli occhi dei giornalisti. Camicia rosa a balze, cardigan bianco, ballerine, coda di cavallo e mollette, la ragazza ha preferito lasciar parlare i legali e si e' spinta a poche parole ma niente di piu', il piu' possibile aderente all'immagine di ragazzina 'acqua e sapone' quasi 'frastornata' che ha consegnato oggi in aula e ai fotografi.

Davanti al gup le parti torneranno l'11 luglio quando a parlare saranno proprio i legali delle due giovani piemontesi. Poi tocchera' alle difese che, insieme alla loro discussione, presenteranno al giudice una serie di eccezioni prelimninari sulle quali, con ogni probabilita', il giudice rispondera' alla fine.

Procede separato, invece, il capitolo sulle intercettazioni da periziare. Se n'e' discusso nel tardo pomeriggio. le difese chiedevano al giudice una perizia sotto forma di incidente probatorio. L'accusa che fosse affidato l'incarico 'esterno' ad un perito. Ed e' questa seconda strada quella scelta dal giudice che ha fissato per il 3 ottobre prossimo l'udienza per conferire ad un tecnico l'incarico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog