Cerca

Grecia: banche europee discutono su contributi consistenti ad aiuti (3)

Finanza

(Adnkronos/Dpa) - Le banche francesi, tedesche, belghe, olandesi e cipriote sono quelle che possiedono piu' titoli di Stato greci. Le discussioni sono avvenute mentre il Parlamento greco ha dibattuto di un pacchetto da 28 mld di euro di aumenti delle imposte e tagli alla spesa e di un piano di privatizzazioni da 50 mld di euro, su cui si dovrebbe votare mercoledi' o giovedi'.

L'Ue e l'Fmi chiedono che le misure di austerita' vengano approvate, prima di erogare alla Grecia la tranche da 12 mld di euro del prestito per il salvataggio 2010, di cui necessita entro meta' luglio per evitare il fallimento.

Oltre a cio', la Grecia ha bisogno di un nuovo salvataggio fino a 120 mld di euro di importo per rimanere solvente oltre il 2012, operazione che Ue e Fmi dovrebbero approvare entro luglio 2011. La Germania e altri paesi che diffidano dei salvataggi chiedono che il settore privato questa volta partecipi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog