Cerca

Censis: per 70% italiani saremo piu' poveri, solo immigrati fiduciosi

Cronaca

Roma, 28 giu. - (Adnkronos) - Stranieri piu' fiduciosi degli italiani sul futuro del Paese. Nella ricerca del Censis 'I miti che non funzionano piu'', presentata oggi a Roma nell'ambito delle iniziative per 'Il mese del sociale', emergono le differenze tra le aspettative dei 'nuovi' e dei 'vecchi italiani': piu' di 6 immigrati su 10 confidano in un'Italia piu' benestante, a fronte di un 67,5% di italiani convinto che tra dieci anni la Penisola sara' meno ricca.

Pertanto, per il 65% degli immigrati nel 2020 staremo meglio. In piu', il 58,5% degli italiani parla di un Paese meno giusto, contro il 35,4% degli immigrati. Per il Censis siamo "appagati, incerti e preoccupati", a differenza degli immigrati che "vivono una fase antropologica completamente diversa, che ricorda da vicino quella degli italiani del tempo dell'uscita dalla scarsita'".

Le opache aspettative sul futuro si riverberano anche nell'economia, "dove il soggettivismo ha dato forse il suo risultato migliore con l'imprenditorialita' diffusa", ma anche qui si registrano "segnali di stanchezza", osserva il Censis. "Il lavoro autonomo negli anni zero - sottolinea - e' diminuito del 4% e tra il 2004 e il 2009 il numero di imprenditori e' passato da 400mila a circa 260mila con un calo del 36%, mentre il numero di lavoratori autonomi con meno di 35 anni e' diminuito di circa 500mila unita', pari a oltre il 29% del totale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog