Cerca

Bari: dipendente Multiservizi Comune suicida, Procura apre inchiesta

Cronaca

Bari, 28 giu. - (Adnkronos) - La Procura della Repubblica del Tribunale di Bari ha aperto un fascicolo di indagine, con l'ipotesi di reato di istigazione al suicidio, sulla morte di Vincenzo Pavone, 41 anni, dipendente della societa' Multiservizi del Comune del capoluogo pugliese che nei giorni scorsi si e' lanciato da un balcone di uno degli uffici dell'azienda. L'uomo ha lasciato un biglietto in cui faceva intendere che la mafia condizionava il suo lavoro. La titolare dell'inchiesta e' il pm Angela Morea. A condurre le indagini sono i carabinieri che, a quanto si apprende, avrebbero gia' ascoltato parenti e conoscenti dell'uomo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog