Cerca

Roma: Pd, fallimento sicurezza, in periferia un poliziotto ogni mille abitanti

Cronaca

Roma, 28 giu. - (Adnkronos) - "Tre anni di politiche sulla sicurezza, ordinanze e un risultato inequivocabile: un fallimento. Solo se ci si attiene ai principali fatti di cronaca, nell'ultimo mese si contano tre omicidi legati alla microcriminalita', due accoltellamenti, tre stupri e due rapine con sparatorie in strada. Una situazione che fa eco alla carenza degli organici delle Forze dell'Ordine". Lo sostiene il Pd di Roma, che oggi ha tenuto una conferenza stampa sulla sicurezza nella Capitale.

"Dati alla mano, a Roma, con i suoi 2.800.000 abitanti, sono presenti appena quarantotto vetture della Polizia - sottolinea il Pd - ovvero una ogni 58.300 persone, come se a Siena o Civitavecchia ci fosse una sola pattuglia. Il 29 luglio 2008, il sindaco Gianni Alemanno fu il promotore del Patto per Roma Sicura, con una spesa complessiva di 24 milioni di euro di tutti i soggetti coinvolti, di cui 10 del Campidoglio, con 3.000 militari dislocati nei punti sensibili e in periferia".

"Cosa rimane ora? La triste realta' - continua il Pd - che parla di un poliziotto ogni 2.284 abitanti nel IV Municipio, ampio come Firenze, uno ogni 2.302 residenti nel XIII, uno ogni 1.845 nell'VIII, grande quanto Napoli. E in tutte le periferie, il rapporto polizia/abitanti non e' mai inferiore ad uno ogni mille (ad eccezione del XII municipio). A differenza dell'area centrale dove scende ad un agente ogni 219 residenti. Dai numeri emerge una citta' a due facce: un centro presidiato e controllato e una periferia lasciata a stessa". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog