Cerca

Salerno: assessore Mobilita', Regione e Provincia incapaci, via da Consorzio Unico Campania

Economia

Napoli, 28 giu. - (Adnkronos) - Uscire dal Consorzio Unico Campania, creando Unico Salerno, "in modo da recuperare ulteriori fondi che vengono drenati dalle aziende napoletane". E' lo scenario ipotizzato dall'assessore alla Mobilita' del Comune di Salerno Luca Cascone, che dichiara: "Siamo di fronte all'ennesimo dramma annunciato, frutto della sciagurata gestione di Provincia e Regione che continuano a caratterizzarsi per l'assoluta incapacita' amministrativa, provocando ricadute sociali sulla pelle delle fasce piu' esposte al taglio selvaggio di servizi essenziali, come appunto il trasporto pubblico locale''.

''Il piano di tagli imposti dalla Regione Campania - prosegue - che ha incamerato dal Governo senza trasferire come dovuto i circa 4 milioni di euro per gli adeguamenti contrattuali dei lavoratori, e dalla Provincia di Salerno, che ha aggiunto ai tagli della Regione un ulteriore taglio di circa 1 milione 400mila euro, hanno comportato per il Cstp, azienda della mobilita' di Salerno e provincia, mancati trasferimenti per i servizi per circa 8 milioni 700mila euro solo nel 2011''.

''Queste scelte - aggiunge Cascone - hanno distrutto un'azienda che negli anni, con lungimiranti scelte dirigenziali e con il supporto dei sindacati, era stata completamente risanata, con una riduzione da circa 1300 dipendenti a 700, e gestita con oculatezza, tanto da collocarsi tra le prime aziende di trasporto in Italia per efficienza e qualita'". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog