Cerca

Arezzo: timbravano cartellino ma vanno a fare la spesa, inchiesta partita da denuncia interna

Cronaca

Arezzo, 28 giu. - (Adnkronos) - E' stata una segnalazione interna a far scattare l'inchiesta sui sei dipendenti pubblici contro cui la procura di Arezzo ha chiesto il rinvio a giudizio per assenteismo durante l'orario di lavoro. Le indagini sono scaturite dopo l'esposto presentato da un collega dei sei, tre uomini e tre donne, che durante le ore di lavoro, andavano a fare la spesa o dal parrucchiere.

Per gli indagati, occupati nella sede aretina dell'Ente irriguo umbro toscano, l'accusa e' di truffa ai danni dello Stato. I dipendenti, di cui tre adesso sono in pensione, risultavano regolarmente sul posto di lavoro, come attestano i cartellini timbrati, ma in realta' erano dal parrucchiere, a fare la spesa oppure a casa, come dimostrato dalla guardia di finanza attraverso anche riprese video durate tre settimane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog