Cerca

Sicilia: Cisl, il 90% dei vigili del fuoco ha aderito allo sciopero (2)

Economia

(Adnkronos) - ''Ma denunciamo anche - insiste Saccone - che in centri come Favara, Bagheria, Cefalu' o Taormina, non ci sono comandi territoriali''. Pertanto, ''chiediamo ai governi regionale e nazionale di intervenire per garantire un servizio efficiente e sicuro ai cittadini''.

Quanto agli emolumenti arretrati, la vertenza affonda le radici nei fatti di Giampilieri, quando frane e alluvioni misero in ginocchio un'intera provincia. Vi furono anche 37 morti. In quell'occasione, si legge in una nota che i sindacati hanno inviato a Napolitano e anche al premier Berlusconi, ai presidenti di Camera e Senato Fini e Schifani e al ministro dell'Interno Maroni, i pompieri furono ''i primi a intervenire e gli ultimi a lasciare quelle zone martoriate''.

Ora, ''a oltre 21 mesi dall'evento e a piu' di 13 dalla conclusione dell'impegno'', non un centesimo e' stato dato loro delle spettanze maturate per il lavoro straordinario svolto e per aver ''spalato fango e detriti e aver ristabilito le condizioni di sicurezza''. Nonostante che i 30 milioni di euro dell'impatto economico della tragedia, siano stati, denunciano, regolarmente accreditati dalla Protezione civile nazionale al commissario per l'emergenza, il governatore Raffaele Lombardo. Ma Palazzo d'Orleans, protestano i sindacati, non ha provveduto, a sua volta, a remunerare l'impegno assicurato dai pompieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog