Cerca

'Ndrangheta: restano in carcere 150 arrestati a Torino

Cronaca

Torino, 28 giu. (Adnkronos) - Restano praticamente tutte in carcere le quasi 150 persone arrestate all'inizio di giugno nell'inchiesta della procura di Torino sulle infiltrazioni della 'ndrangheta nel torinese. Il tribunale della liberta' ha analizzato e respinto quasi tutte le richieste di scarcerazione presentate dai legali degli arrestati. A quanto si apprende sono state accolte poco piu' di un paio di istanze e relative a personaggi minori a cui non era contestata l'associazione a delinquere di stampo mafioso.

Manca all'appello Nevio Coral, ex sindaco di Leini' arrestato mentre si trovava in Francia e rientrato in Italia lo scorso 17 di giugno. Il suo difensore, l'avvocato Roberto Macchia, ha depositato la richiesta di scarcerazione e il tribunale del riesame dovrebbe decidere nei prossimi giorni. Coral, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, dopo l'interrogatorio di garanzia, avvenuto il 18 giugno davanti al gip di Torino Silvia Salvadori, in cui aveva negato ogni addebito, la scorsa settimana e' stato ascolato anche dai pubblici ministeri e ha ribadito la sua estraneita' ai fatti contestati. Probabilmente nei prossimi giorni verra' interrogato nuovamente dalla procura torinese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog