Cerca

Toscana: Regione mette in guardia anziani da truffe e raggiri

Cronaca

0

Firenze, 11 apr. - (Adnkronos) - ''In questi casi la regola base da adottare e' sempre la stessa: massima diffidenza. Mai far entrare nessuno in casa e mai fornire propri dati''. L'assessore regionale al welfare e alle politiche per la tutela dei consumatori ed utenti Salvatore Allocca rivolge l'ennesimo appello, soprattutto alle persone anziane, vittime preferite di personaggi che cercano di mettere a segno truffe utilizzando vari espedienti. Gli episodi continuano a verificarsi e molti cadono nella 'rete', nonostante gli avvertimenti provenienti da piu' fonti.

''Al nostro ufficio per le relazioni con il pubblico - ha detto l'assessore Allocca - sono pervenute segnalazioni da cittadini che hanno ricevuto la visita di personaggi che volevano vendere contratti di fornitura di gas a nome di Regione Toscana. La stessa cosa e' accaduta anche presso altri Comuni, come Prato e Siena. Questi personaggi si presentano affermando che con questi contratti c'e' un risparmio di molti euro perche' si usufruisce di contributi pubblici. Hanno chiesto i codici fiscali e la visione delle bollette di luce e gas. E ci risulta che qualche cittadino abbia addirittura firmato il nuovo contratto''.

''Ci e' stata anche segnalata una strana lettera - ha aggiunto sempre Allocca - ricevuta da altri cittadini, proveniente da una fantomatica Agenzia Italiana Riscossioni Accise sulle Telecomunicazioni, che invita a pagare cifre salatissime, oltre 8mila euro. La missiva arriva a minacciare sanzioni, fino all'arresto, in caso di mancato pagamento di multe o del canone Rai. Viene citato un indirizzo email, inesistente: [email protected]''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media