Cerca

Tav: una ventina i proprietari che hanno risposto a convocazione per terreni

Cronaca

0

Chiomonte (To), 11 apr. - (Adnkronos) - Sono una ventina su una cinquantina complessivamente degli interessati, i proprietari dei terreni che questa mattina hanno risposto alla convocazione di Lts e si sono presentati, accompagnati da un loro tecnico e da un loro avvocato di fiducia per il sopralluogo sulle aree che saranno interessate dalla realizzazione del cunicolo esplorativo per la Torino-Lione. Complessivamente i lotti dei privati che sono stati presi in possesso per pubblica utilita' da Lts sono circa un ettaro e mezzo e si tratta di terreni per la maggior parte boschivi.

L'indennizzo che verra' corrisposto ai proprietari e che viene calcolato sulla base del valore commerciale del terreno varia da 2 a 4 euro al metro quadrato. Ciascun proprietario avra' un dodicesimo per anno di occupazione per ogni metro quadrato. La galleria che verra' realizzata, i cui lavori cominceranno nei prossimi mesi, sara' lunga 7,5 chilometri e avra' un diametro di 6,5 metri. Per i primi 200-250 metri si procedera' con lo scavo tradizionale, poi verra' utilizzata la fersa. Il cunicolo esplorativo, -hanno spiegato i tecnici di Lts- ha tre scopi, prima che comincino i lavori del tunnel di base, il cunicolo sara' utilizzato per acquisire informazioni di tipo geologico del terreno, successivamente in fase di cantierizzazione dell'opera principale, cioe' del tunnel di base, avra' funzione di accesso alla galleria e infine servira' come tunnel di sicurezza.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media