Cerca

Prato: Comune, 8,4 milioni di euro di avanzo di amministrazione

Cronaca

0

Prato, 11 apr. - (Adnkronos) - E' stato licenziato dalla giunta comunale di Prato il rendiconto della gestione 2011 che si chiude con un avanzo di amministrazione di 8,4 milioni di euro. Il bilancio consuntivo dovra' adesso affrontare il vaglio del consiglio comunale. Il risultato comprende la quota di avanzo dell'esercizio 2010 non speso, di oltre 2,7 milioni di euro, in buona parte accantonato per i fondi svalutazione crediti e per i fondi stanziati a fronteggiare debiti fuori bilancio di esercizi precedenti.

Il risultato complessivo deriva anzitutto dall'iscrizione a ruolo di circa 1,7 milioni di euro, per il recupero dell'evasione della Tia. Un'attivita' questa, di fatto inedita durante le precedenti amministrazioni, coordinata fra personale Asm e Polizia municipale, che ha portato ad un risultato persino migliore di quanto previsto. A questo va aggiunta un'attenta gestione dell'esercizio 2011 e un'analitica revisione dei residui degli anni precedenti.

Il lavoro di controllo, capitolo per capitolo, e' stato eseguito dalla ragioneria su tutta la gestione dei residui. Un'attivita' mai svolta prima con questa intensita' che ha portato all'individuazione di oltre 2 milioni di euro di somme messe in bilancio ma non spese. Inoltre il Comune ha venduto ad Esselunga un terreno nell'area di Pratilia per un valore di 500mila euro. Per altro 800mila euro sono rappresentati da risparmi ottenuti da sconti e abbuoni. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media