Cerca

Siria, testimoni: ''L'esercito bombarda Bosra, patrimonio dell'Unesco''

Esteri

0

Roma, 11 apr. (Adnkronos/Aki/Ign) - Le forze del regime del presidente siriano Bashar al-Assad hanno bombardato la città di Bosra, nel sud del Paese, dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco, luogo di grande importanza archeologica per la presenza di uno degli anfiteatri romani meglio conservati al mondo e di resti risalenti anche a prima della nascita di Cristo. Lo riferiscono ad AKI-ADNKRONOS INTERNATIONAL alcuni abitanti della città, secondo i quali l'esercito è ancora in azione con armi pesanti e leggere. La popolazione locale esprime il timore che questi bombardamenti possano danneggiare il patrimonio storico della città.

La Rete Sham, gruppo all'opposizione in Siria, fa sapere che "l'esercito del regime" ha accerchiato Bosra, 140 chilometri a sud dalla capitale Damasco e 40 chilometri circa dalla città di Daraa, dove tredici mesi fa è scoppiata la rivoluzione, e che i militari hanno dispiegato i carri armati ad anello attorno al centro abitato, bombardando poi il cimitero della città vecchia. Testimoni riferiscono che colonne di fumo si levano dalla zona, mentre il rumore delle esplosioni si può udire da lontano.

Alcuni quartieri della città sono stati colpiti da bombardamenti, spiegano gli abitanti contattati telefonicamente da AKI. I testimoni riferiscono che ancora si sentono raffiche di mitragliatrici, anche se è difficile capire quale zona della città vecchia sia stata colpita esattamente e quindi anche l'entità dei danni provocati, visto che non è possibile avvicinarsi all'area archeologica.

Il ministero della Difesa di Damasco, stando a quanto riferito dall'emittente 'al-Jazeera', ha annunciato la cessazione di tutte le operazioni militari da parte dell'esercito siriano a partire da domani mattina.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media