Cerca

Lega: Da Re, da ieri a Bergamo il futuro e' Roberto Maroni

Politica

0

Treviso, 11 apr. (Adnkronos) - ''Ieri sera a Bergamo e' emerso il lato di umanita' di Umberto Bossi che si e' assunto la colpa di aver danneggiato la Lega, coinvolgendo i figli. E' emersa la voglia di fare pulizia a tutti i livelli e il passaggio di consegne da Umberto Bossi, che e' stato il passato ed il presente, a Roberto Maroni che e' il futuro''. Cosi' il sindaco di Vittorio Veneto, Giannantonio Da Re commenta la serata di ieri dell'orgoglio leghista a Bergamo.

''Un Roberto Maroni, che al di la' dell'investitura ufficiale, sara' sicuramente la continuita' del pensiero politico della Lega. E, al di' la' del congresso federale, di fatto ieri c'e' stato il passaggio della consegne, ora il partito e' in mano a Roberto Maroni''. Ed anche il sindaco di Vittorio Veneto infatti non crede che Luca Zaia possa candidarsi alla segreteria federale: '' un posto complicato e non semplice, quelli di governatore e di segreteraio federale sono due mestieri diversi che non si possono fare insieme''.

Infine anche per Da Re ''le dimissioni di Rosi Mauro da vicepresidente del Senato sarebbero un atto dovuto, poi ognuno la vede a modo suo''. ''E, comunque nella Lega, da sempre, chi commette 'errori' di un certo tipo e' sempre stato esplulso, la forza della Lega sta proprio nell'essersi sempre comportata cosi''', conclude.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media