Cerca

Legalita': Lo Bello, l'Italia ha grande necessita' di ricostruire un'etica pubblica

Economia

0

Venezia, 11 apr. (Adnkronos) - In Italia il 90% degli imprenditori finiti nella morsa dell'usura conta meno di 10 dipendenti, il 60% di loro sono commercianti, ristoratori, artigiani o imprenditori che lavorano nei settori dell'edilizia e dei servizi e la loro eta' media e' compresa tra i 49 e i 55 anni.

La crisi economica e la difficolta' di accesso al credito hanno accentuato il fenomeno del ricorso all'usura, della penetrazione delle mafie, della crescita del sommerso anche nel Nord Est, un territorio che fino a ieri era meno esposto a questi fenomeni, dando spazio all'usura e all'infiltrazione della criminalita' organizzata. Confindustria da tempo si sta battendo per il rating antimafia e un rating creditizio per le aziende che adottano codici anticorruzioni o denunciano il racket delle estorsioni.

Sono i dati emersi oggi nel corso di un convegno dalla Piccola Industria di Confindustria Veneto, dedicato ai temi dell'etica e della legalita' per lo sviluppo delle imprese. Hanno preso parte all'incontro: Ivan Lo Bello, Past President Confindustria Sicilia, monsignor Vincenzo Paglia, Vescovo di Terni, Narni ed Amelia e Vincenzo Boccia, Presidente nazionale Piccola Industria Confindustria, Paolo Cavalletto, Consigliere Confindustria Venezia.(segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media