Cerca

Crisi: presidente Umbria, ripensare strategia 'Europa 2020' per ripresa crescita

Economia

0

Perugia, 11 apr. - (Adnkronos) - ''Occorre utilizzare i prossimi mesi affinche' l'intera strategia 'Europa 2020' venga ripensata e reindirizzata verso politiche europee, e nazionali, che possano concretamente incidere sulla crisi economica e far riprendere crescita e sviluppo nel vecchio continente''. E' quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, incontrando oggi Perugia i giornalisti, insieme al rappresentante della Commissione Europea che si occupa delle politiche regionali, Willebrord Sluijters, a margine dei lavori della conferenza sul tema ''Competitivita' e innovazione in Umbria''. Convegno nel corso del quale sono stati illustrati due lavori relativi a ''La distanza dell'Umbria dagli obiettivi di Europa 2020'' e del ''Ruis 2010. Il quadro di valutazione regionale dell'innovazione''.

''Dai lavori e dai relativi dati presentatici oggi - ha affermato la presidente - emerge che l'Umbria, seppure in anni in cui si sono fatti sentire piu' forti gli effetti della crisi economica, e' riuscita a mettere in campo azioni e politiche pubbliche coerenti con gli obiettivi della strategia Europa 2020, soprattutto per cio' che riguarda gli investimenti pubblici in ricerca e innovazione, l'incremento di produzione di energia da fonti rinnovabili".

"Restano le criticita' strutturali del sistema economico regionale che, - ha aggiunto - soprattutto nell'ultimo periodo, hanno inciso negativamente sulla capacita' competitiva dell'Umbria e di tutte le regioni del centro Italia. Per questo dobbiamo indirizzare le nostre politiche industriale verso i settori in grado di aumentare il grado di competitivita' del'Umbria. Cio' chiama in causa anche ruolo e responsabilita' delle imprese e degli attori economici privati''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media