Cerca

Partiti: Pdl ha conti in regola, da Berlusconi ok a maggiori controlli

Politica

0

Roma, 11 apr. (Adnkronos) - Perche' dovremmo rinunciare alla tranche di rimborsi elettorali relativa al 2008? A chiederselo sarebbero in molti nel Pdl, a cominciare da Silvio Berlusconi. Il Cavaliere, a quanto si apprende da fonti parlamentari della maggioranza, che oggi ha riunito lo stato maggiore del partito a palazzo Grazioli, non si e' ancora pronunciato sulla trasparenza dei bilanci di partito dopo lo scandalo del caso Belsito. Ma ai suoi avrebbe chiesto di insistere non tanto sul ridimensionamento del finanziamento pubblico, ma piuttosto sulla necessita' di un sistema di controlli e verifiche piu' efficace sui conti dei partiti.

Angelino Alfano ha detto a chiare lettere ai microfoni del Tg4 di non temere controlli 'in casa' visto che il ''Pdl ha i conti in regola. Occorrono modalita' di trasparenza, i cittadini devono conoscere. Noi siamo prontissimi, anche con rapidita', ad approvare una legge che imponga questi controlli all'insegna della trasparenza'', ha osservato l'ex Guardasigilli.

Massimo Corsaro, vicepresidente vicario del gruppo del Pdl alla Camera, ha spiegato che ''e' tecnicamente molto complesso'' rinunciare all'ultima tranche dei rimborsi elettorali. Questa, infatti, ha aggiunto, non rappresenta un finanziamento ex novo ai partiti, ma fa parte di un ''impegno assunto dai singoli partiti che, venendo meno, comporterebbe dei problemi di legittimita' costituzionale''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media