Cerca

Rinnovabili: Verdi, Governo si conferma nemico

Economia

0

Roma, 11 apr. - (Adnkronos) - ''Anche questo Governo si conferma nemico delle rinnovabili e dell'innovazione nel settore dell'energia''. Ad affermarlo in una nota e' il presidente dei Verdi Angelo Bonelli. ''Dalla nota congiunta dei ministri dello Sviluppo Economico Passera e dell'Ambiente Clini -sottolinea Bonelli- si evince che sarebbero state confermate le bozze piu' o meno circolate 'clandestinamente' e che erano state attribuite a Enel che del resto non ha mai nascosto il fatto che le rinnovabili siano ormai in competizione con la generazione fossile''.Il Governo, rileva il presidente dei Verdi, ''sembra aver recepito questa impostazione mettendo in crisi l'unico settore industriale promettente nel quale si prevedevano solo pochi giorni fa 260mila addetti al 2020, 76 miliardi di benefici al 2030 e una bilancia commerciale in attivo dal 2012''. Si tratta di numeri che il Governo, conclude, ''non ha voluto ascoltare, visto che ha deciso senza sentire ne le associazioni delle rinnovabili, ne quelle ambientaliste, preferendo chinare il capo davanti ai due grandi monopolisti dell'energia in Italia Eni ed Enel che potranno ora continuare a ingrassare i propri bilanci a spese dei cittadini, utilizzando fonti fossili inquinanti come per esempio il carbone. Ora la parola passa alla Conferenza Stato-Regioni nella quale speriamo che gli Enti Locali correggano dei provvedimenti che azzererebbero le rinnovabili proprio quando e' a portata di mano la loro maturita' sociale e industriale''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media