Cerca

Musica: week end a Santa Cecilia con Temirkanov e Les Siecles

Spettacolo

0

Roma, 11 apr. (Adnkronos) - Il Debussy pianistico e di 'La Mer' e Sostakovic del primo concerto per violino sono i protagonisti del week end all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Un fine settimana che segna il ritorno all'Auditorium Parco della Musica di Juri Temirkanov, il grande direttore russo che, lasciata momentaneamente la bacchetta della sua orchestra, la Filarmonica di San Pietroburgo, impugna quella dell'Orchestra di Santa Cecilia per affrontare il Concerto per violino e orchestra n. 1 op. 77 scritto da Sostakovic a Mosca tra il 21 luglio 1947 e il 24 marzo 1948 e dedicato a David Oistrach, e 'Il canto delle foreste' op. 81, sempre di Sostakovic (sabato 14 alle 18,00, lunedi' 16 alle 21 e martedi' 17 alle 19,30).

Accanto a Temirkanov, sul palco della Sala Santa Cecilia ci sara' la violinista georgiana Lisa Batiashvili, giovane talento lodata dalla critica internazionale e dai suoi stessi colleghi musicisti. Il grande pianista Alfred Brendel, in un'intervista alla 'Neue Zuercher Zeitung', ha detto di un suo concerto: ''Ogni nota cantava e parlava? dimostrando una volta di piu' che i grandi violinisti si rivelano giovanissimi''.

Un altro ritorno, quello dell'orchestra francese 'Les Sie'cles', invece, venerdi' 13 alle 20,30 nella Sala Sinopoli. L'ensemble, guidato dal suo direttore, eseguira' la 'Symphonie Francaise' di The'odore Dubois (vincitore di un Prix de Rome nel 1861 e direttore del Conservatorio di Parigi dal 1896 al 1905) e, in occasione dei 150 della nascita di Claude Debussy, insieme al pianista Alain Plane's, la 'Fantasia per pianoforte' composta nel 1890, ma pubblicata postuma nel 1920, e il celeberrimo trittico sinfonico de 'La Mer' del grande compositore francese.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media