Cerca

India: dopo liberazione Bosusco scherza, 28 giorni di vacanza pagata

Cronaca

0

Roma, 12 apr. - (Adnkronos) - Dopo la liberazione, Paolo Bosusco, l'italiano rapito dai guerriglieri maoisti, rassicura amici e parenti. Intervistato dal Tg1, spiega che il suo dimagrimento fisico "e' dovuto ai 28 giorni di vacanza pagata". "Purtroppo il cibo era quello che era - dice Bosusco - I maoisti hanno cercato di darmi il meglio che potevano, pero' date le condizioni nella giungla piu' di tanto non potevo mangiare, oltretutto ho avuto due volte la malaria".

"Finalmente sono libero - aggiunge - Saluto tutti quelli che mi vogliono bene, mio padre, mia sorella, cugini, zii, parenti e tutti i miei amici sparsi in Italia e nel mondo. Non preoccupatevi, sapete che sono forte, e' tutto finito, non c'e' nessun problema".

"Ho sempre viaggiato nella giungla da solo con i turisti - spiega poi Bosusco - Sono abituato a soffrire e non e' stata poi cosi' dura. E' stata dura finche' avevo con me altre persone di cui avevo la responsabilita'. Dopo di quello sono tranquillamente sopravvissuto".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media