Cerca

Roma: bimba in casa famiglia, legale madre chiede tso per assistenti sociali

Cronaca

0

Catania, 12 apr. - (Adnkronos) - L'avvocato Giuseppe Lipera, legale di Federica Puma, la mamma della bimba di 7 anni che da tre mesi si trova in una casa famiglia romana a causa dei rapporti conflittuali dei genitori non coniugati, chiede "l'accertamento sanitario obbligatorio o, in caso di rifiuto, di trattamento sanitario obbligatorio" per due assistenti sociali comunali che, secondo l'avvocato penalista "stanno dicendo cose irrazionali ed insensate da far seriamente preoccupare per la loro salute mentale".

Lipera infatti rende noto nella sua istanza come le due operatrici municipali abbiano sottolineato che "seppur con naturali momento di nostalgia e dispiacere per la separazione dalla madre, la bambina ha nell'insieme mostrato, in diverse occasioni, la capacita' di utilizzare positivamente l'esperienza della casa famiglia". Per Lipera dunque "poco importa che in alcune circoscanze la piccola sia stata oggetto di scherno o di piccoli dispetti da parte di altri ospiti della struttura e poco importa -ha evidenziato ancora Lipera- che con sua madre la piccola abbia espresso il suo malessere per la separazione chiedendo di essere portata via e di poter parlare con i giudici".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media