Cerca

Rifiuti: protesta davanti ministero tra hit di Pappalardo e Inno Mameli

Cronaca

0

Roma, 12 apr. - (Adnkronos) - Continua la protesta dei cittadini dinanzi al ministero dell'Ambiente, dove in queste ore si sta svolgendo l'incontro tra il ministro Corrado Clini e i tecnici di settore. Contro l'emergenza rifiuti del Lazio e la possibilita' di insediare nuove disariche su siti a rischio. Cori da stadio, nel piazzale antistante il ministero, palchi improvvisati, proclami e dichiarazioni di intenti, uomini e donne crocifissi (a turno), stornelli romani rivisitati e corretti, celebri hit di Pappalardo accanto a 'O soldato innamorato' e all'Inno di Mameli, gruppi musicali e orchestre da viaggio, campanacci che ritmano la protesta.

Una grande festa di piazza per dire ancora una volta no alle discariche. I cittadini chiedono "Meno discariche e piu' differenziata" come scritto su manifesti, stendardi e volantini, sempre "in nome del popolo inquinato". I manifestanti accusano di "ipocrisia e tradimento" il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il presidente della Regione Lazio Renata Polverini, il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, su teli bianchi ammoniscono (in rima) 'Pecoraro incompetente non transigiamo sull'ambiente' oppure 'La monnezza diventa ricchezza'.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media