Cerca

Lavoro: Gruppi (Cgil Bologna) a Fiom, occupare tangenziale non attrae consenso

Cronaca

0

Bologna, 12 apr. - (Adnkronos) - "Credo che le proteste debbano attrarre consenso e non antipatie". Cosi' il segretario della Cgil Danilo Gruppi commenta la decisione del corteo Fiom di occupare, questo pomeriggio, la tangenziale di Bologna. Quanto alle critiche mosse dal segretario Fiom Bruno Papignani per l'assenza di Gruppi tra i lavoratori in strada, Gruppi, che e' ad un seminario europeo a Sasso Marconi per un impegno preso in passato, ammette di non condividere appieno le modalita' della manifestazione.

"Papignani sa che non c'era da parte mia particolare entrusiasmo attorno all'idea di occupare la tangenziale", comunque "credo che lo sciopero di oggi della Fiom sia all'interno del programma di 16 ore di sciopero indetto complessivamente dalla Cgil". In seguito, "la Fiom ha deciso questa iniziativa in assoluta autonomia, e noi ne abbiamo preso atto - sostiene Gruppi - facendo loro anche i migliori auguri di una buona riuscita".

Insomma, un corteo che secondo Gruppi "e' stato deciso dalla Fiom per conto suo senza nessuna relazione con la camera del lavoro". Non solo. "Papignani sa benissimo che se richiede la presenza della Fiom perche' ritiene che si politicamente importante, noi ci siamo e comunque io 'non sono solito andare in chiesa a dispetto dei santi'". Insomma, sintetizza Gruppi, "non sono stato invitato". "Ma se Papignani crede che i vertici della Cgil - conclude il segretario - non siano rappresentativi di tutte le categoria conosce i luoghi in cui porre questi temi e cioe' il comitato direttivo di cui lui fa parte". E che si riunira' il prossimo 27 aprile.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media