Cerca

Carceri: Sappe, aggredito un agente nel penitenziario di Marassi

Cronaca

0

Roma, 12 apr. (Adnkronos) - ''Un collega della Polizia Penitenziaria e' stato aggredito, ieri pomeriggio, da un detenuto straniero nel carcere genovese di Marassi" lo segnala il sindacato di polizia penitenziaria Sappe in una nota del segretario generale, Roberto Martinelli. ''Questa aggressione ci preoccupa'', prosegue Martinelli.'' La carenza di personale di Polizia Penitenziaria a Marassi, oltre 130 Agenti in meno rispetto all'organico previsto, il costante sovraffollamento della struttura sono temi che si dibattono da tempo, senza soluzione, e sono concause di questi tragici episodi".

L'auspicio del Sappe "e' che la classe politica ed istituzionale del Paese faccia proprie le importanti e pesanti parole dette dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sulle nostre carceri terribilmente sovraffollate e ci si dia dunque da fare per una nuova politica della pena, necessaria e non piu' differibile, che 'ripensi' organicamente il carcere e l'Istituzione penitenziaria, che preveda circuiti penitenziari differenziati a seconda del tipo di reato commesso ed un maggiore ricorso alle misure alternative per quei reati di minor allarme sociale con contestuale impiego in lavori di pubblica utilita' per il recupero ambientale del territorio. Oltre -conclude- alla non piu' rinviabile espulsione dei detenuti stranieri condannati per fare scontare loro la pena nelle prigioni del Paese di provenienza''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media