Cerca

India: No Tav, grazie a ribelli per liberazione Bosusco

Cronaca

0

Torino, 12 apr. (Adnkronos) - ''Un ringraziamento particolare ai ribelli maoisti'' per la liberazione in India del valsusino Paolo Bosusco. Lo scrivono i No Tav in un articolo pubblico su uno dei loro siti. ''Non possiamo che ringraziare i ribelli per la liberazione di Paolo - scrivono - sperando che trovino in breve tempo la strada per la soluzione al loro conflitto, a loro mandiamo un abbraccio e un augurio affinche' possano assaporare presto la liberta' piena per le loro vite e la loro terra''.

Poi aggiungono ''Siamo commossi per Paolo, per la sua dignita' tutta valsusina nell'affrontare i momenti difficili, tempra e carattere degli uomini di montagna. Speriamo di riaccoglierti presto a casa''. Nell'articolo sottolineano poi che in un messaggio scritto il 24 marzo ai ribelli per chiedere la liberazione di Busasco, pur non entrando nel merito della situazione indiana "avevamo pero' immediatamente riconosciuto la legittimita' di questa resistenza e il diritto di questo movimento e di questo popolo a ribellarsi".

"Nelle prime parole pronunciate da Paolo - spiegano - abbiamo trovato la conferma, non solo e' stato trattato al meglio ma la sua comprensione e la sua vicinanza ai ribelli ci dimostrano come si possa e si debba andare oltre i tradizionali paradigmi di narrazione e informazione".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media