Cerca

Crisi: gravato dai debiti agricoltore si uccide a Treviso/I precedenti

Cronaca

0

Roma, 12 apr. - (Adnkronos) - Un agricoltore di 53 anni si e' ucciso ad Altivole, in provincia di Treviso, perche' non in grado di coprire una serie di debiti che gravavano sulle sue spalle. La crisi e un'annata di siccita', che avrebbe compromesso il raccolto, le cause del drammatico gesto. Purtroppo non si tratta di un caso isolato: gia' in altre occasioni disoccupati e imprenditori in seria difficolta' hanno compiuto gesti estremi. Ecco alcuni episodi recenti.

- 9 APRILE 2012: Una donna di 32 anni disoccupata tenta il suicidio perche' non riusciva a trovare un lavoro in provincia di Asti.

- 5 APRILE 2012: Un artigiano edile cinquantatreenne viene trovato morto, impiccato, all'interno di una abitazione che stava ristrutturando, nel centro di Savona. Sono i colleghi a scoprire il corpo senza vita. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media