Cerca

Caso Ruby: atti, da bonifico Berlusconi padre gemelle tenne per se' 10.000 euro

Cronaca

0

Milano, 12 apr. (Adnkronos) - C'e' la "crisi economica". E per questo il padre delle gemelle De Vivo, testimoni nei procedimenti sul caso Ruby in corso a Milano, ha trattenuto per se' oltre 10.000 euro dei 72.000 che Silvio Berlusconi ha bonificato alle due ragazze in due tranche il primo e il 7 luglio del 2011, a processo a suo carico gia' avviato. E' quanto emerge dagli atti dell'indagine supplettiva depositata ieri dalla procura di Milano alle parti.

Le somme bonificate dall'ex premier arrivano sul conto di Enzo De Vivo, classe 1954, padre di Eleonora e Concetta. Ed e' lui che, sentito come teste dai magistrati milanesi nei giorni scorsi, ammette di aver 'incassato' parte della somma per se' senza dire nulla alle figlie.

Alle domande, Enzo De Vivo afferma che "effettivamente sono stati fatti da me dei prelievi, ma le ho utilizzate personalmente quelle somme, mi sono servite per pagare la benzina (Enzo De Vivo e' titolare di un'area di servizio carburante a Napoli, ndr) o per cose comunque mie personali. Le spese come si sa, a causa della crisi economica che investe anche il nostro Paese, sono aumentate, la benzina e' aumentata in modo esponenziale e quindi di quel bonifico, il primo ricevuto, io mi sono autofinanziato".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media