Cerca

Cinema: Zingaretti, ora Festival di Roma deve partire

Spettacolo

0

Roma, 12 apr. (Adnkronos) - Si e' trovato un pieno accordo nell'impegno a confermare le quote da parte di tutti i soci e a ripianare il debito di 2,3 milioni che era stato generato, dividendolo tra i quattro soci istituzionali, si tratta di 550 mila euro circa a testa. In questo noi abbiamo fatto uno sforzo perche' malgrado la Provincia partecipi con una quota minore, legata alle sue funzioni, si e' fatta carico del debito pregressi nella stessa misura degli altri soci. Lo abbiamo fatto come atto di fiducia per una festa alla quale abbiamo sempre creduto e difeso. Ora e' importante che il Festival parta. Rimane il nostro giudizio negativo sulla governace ma da persone leali sosteniamo il Festival". Lo ha affermato il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti.

"Ovviamente tutti i soci hanno convenuto, in un appello mandato al presidente Ferrari, per un gestione che punti al contenimento dei costi e all'austerita'. Per la fase che sta vivendo il Paese abbiamo bisogno di un Festival che sia all'altezza della situazione ma che guardi anche a una nazione che chiede a tutti moderazione. Il presidente Ferrari ha preso l'impegno di preparare un bilancio che tenga conto di questo", ha aggiunto Zingaretti, secondo il quale "non e' stato affrontato il contratto di Mueller. L'importante e' che i soci si assumessero il debito. Ora ci sono le condizioni per ripartire, in teoria non ci sono ostacoli. Per quanto ci riguarda, pur non avendo condiviso la scelta di Mueller, le condizioni c'erano gia' tre mesi fa, non so perche' non si e' ripartiti prima".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media