Cerca

Unicredit: Vita, il 'tedesco' venuto dalla Sicilia/Scheda (2)

Finanza

0

(Adnkronos) - Nel 1965 e' tornato in Italia, a Milano, dove ha rilanciato la Schering spa. Nell'87 e' entrato nel comitato esecutivo della casa madre, a Berlino, assumendone la presidenza due anni dopo. Il nuovo Chairman di Unicredit e' stato, ricorda una fonte che lo conosce molto bene, il primo italiano a diventare presidente di una grande azienda tedesca.

"All'inizio - ricorda la fonte - i dipendenti facevano le battutine sul presidente italiano, ma poi, quando se ne e' andato dopo molti anni, lo hanno rimpianto. Ha rilanciato l'azienda e l'ha portata a livelli tali da consentirle di essere acquisita. Inoltre, e' una persona di grande umanita', che conosceva i dipendenti a uno a uno ed era sempre gentile con tutti". Su Schering venne lanciata un'opa ostile da Merck nel 2006, offerta che venne poi superata da quella del 'cavaliere bianco' Bayer, che poi ha rilevato l'azienda fondata nel 1851 da Ernst Christian Friedrich Schering.

Nominato Cavaliere del Lavoro nel 1990, siede nei consigli di amministrazione di Barilla e di Humanitas (gruppo Rocca). Sposato con Cristiana, originaria di Modena, ha due figli, Sebastiano, laureato in Economia, e Camilla, architetto di formazione, che conduce un'azienda agricola in Sicilia, e diversi nipoti. Ama la lirica e i concerti di musica classica. Sportivo, predilige lo snowboard. A tavola ha una passione per il pesce.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media