Cerca

Giglio: Rossi, troppi incidenti dopo tragedia Moby Prince (2)

Cronaca

0

(Adnkronos) - ''Prima fra tutte le vittime: decine di passeggeri inermi, in viaggio per motivi di piacere o personali che si trovano coinvolti in incidenti disastrosi dai quali non possono difendersi, che non sono adeguatamente assistiti per mettersi in salvo; famiglie e affetti sconvolti e distrutti. I due incidenti, Costa Concordia e Moby Prince, mettono entrambi in rilievo - ha sottolineato Rossi - lo stretto legame fra le problematiche inerenti la sicurezza dei passeggeri e quelle dei rischi di inquinamento ambientale, due questioni al centro di questo seminario. Ma anche l'importanza del fattore umano nella determinazione dell'incidente, fattore certamente ineliminabile, che tuttavia puo' e deve essere ridotto ai minimi termini attraverso norme e strumentazione tecnica per limitare quanto piu' possibile gli errori, la discrezionalita' individuale, i rischi di incidente e migliorare l'attivita' di aiuto e di emergenza''.

''Allo stesso modo l'incidente della Moby Prince come quelli del Cargo Venezia e della Costa Concordia ci parlano del problema del controllo delle rotte e della posizione delle navi. E' importante dunque che queste tragedie, come quelle registrate in varie parti d'Europa e del mondo, possano insegnarci qualcosa per migliorare la sicurezza in navigazione, per le persone e per l'ambiente. Questo e' il nostro obiettivo: migliorare la sicurezza, non solo dal punto di vista delle norme ma anche, e forse soprattutto, da quello delle azioni necessarie per prevenire gli incidenti e per fronteggiarli nel migliore dei modi possibili - ha concluso il presidente Rossi - come ritengo sia avvenuto nel caso della Costa Concordia''.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media