Cerca

Pd: a Pistoia 139 iscritti lasciano il partito in polemica con vertici

Politica

0

Pistoia, 12 apr. - (Adnkronos) - Acque agitate nel Pd di Pistoia, dove 139 militanti hanno restituito la tessera in polemica con i vertici locali del partito. Il tutto a qualche settimana dalle elezioni comunali di maggio. ''Motivo della nostra decisione - si legge in una nota dei 139 militanti - e' il trattamento da noi subito, come minoranza interna al Pd pistoiese e come sostenitori di Roberto Bartoli, da parte della maggioranza uscita dall'ultimo congresso e dalle stesse primarie''. I sostenitori di Bartoli che hanno deciso di lasciare il partito denunciano, in particolare, ''il comportamento del segretario comunale Paolo Bruni e del segretario provinciale Marco Niccolai, ripetutamente mancati al loro ruolo di garanti e di coordinatori dell'intero partito''.

Bartoli e' arrivato secondo alle primarie del centrosinistra, vinte dal compagno di partito Samuele Bertinelli. Al momento della composizione delle liste per il consiglio comunale, Bartoli e' stato escluso; in un primo momento ha pensato di correre con una sua lista civica, poi ha desistito, ma ha lasciato il Pd, seguito oggi da 139 militanti.

''Apprendiamo con dispiacere che alcuni iscritti lasciano il partito e li invitiamo a riconsiderare la loro decisione - scrivono in una nota congiunta Marco Niccolai, segretario provinciale e Paolo Bruni, segretario comunale del Pd di Pistoia - Non conosciamo, allo stato, i nominativi di molti di loro mentre dei venti firmatari, per completezza di informazione, corre l'obbligo di ricordare che alcuni di essi si sono iscritti a dicembre 2011, immaginiamo dunque principalmente per supportare la candidatura di Roberto Bartoli, mentre altri non sono piu' iscritti da anni''. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media