Cerca

Crisi: Emilia Romagna, a fine 2011 si e' fermata la lenta ripresa

Economia

0

Bologna, 12 apr. - (Adnkronos) - La crisi continua ad incidere in modo pesante in Emilia Romagna. Nel quarto trimestre del 2011 si e' infatti interrotta la lenta ripresa avviata nella primavera del 2010. Produzione e fatturato (+1,9%) sono rimasti sostanzialmente invariate, mentre gli ordini sono apparsi in calo, seppure moderato. E' quanto emerge dal bilancio conclusivo dello scorso anno e le previsioni per il 2012 sull'industria manifatturiera regionale, realizzata in collaborazione tra Unioncamere, Confindustria Carisbo-Cariromagna.

A soffrire maggiormente sono state le imprese piu' piccole, meno orientate all'export che segna complessivamente un +13,1%, per un totale di giro d'affari di 47 milioni di euro. In ambito settoriale e' stato il sistema metalmeccanico, cioe' quello piu' orientato all'export, in grado quindi si bilanciare le diminuzioni rilevate nella maggioranza degli altri comparti.

Nel complesso, i 12 mesi del 2011 si sono chiusi con un aumento della produzione dell'1,9%, ma il segno 'piu'' e' dato dall''effetto rimbalzo' sulla forte flessione del 2010 e 2009 dei primi mesi. Lultimo trimestre presenta infatti un peggioramento. Nel dettaglio il metalmeccanico ha registrato un +3-4%, mentre moda, legno e altre industrie hanno chiuso l'anno in negativo. L'industria alimentare incassa un aumento prossimo al punto percentuale, in un quadro di stasi (+0,4%) per le piccole imprese. (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media