Cerca

Tav: si profilano nuove protese per avvio scavi

Cronaca

0

Torino, 12 apr. - (Adnkronos) - Si profilano nuove proteste del movimento No Tav in vista dell'avvio dei lavori al cantiere della Torino-Lione, che Ltf ha annunciato inizieranno lunedi', con l'arrivo degli operai della ditta che dovra' eseguire gli scavi, dopo che ieri si sono concluse le operazioni per l'occupazione temporanea dei terreni. Il messaggio emerso durante l'assemblea No Tav, che si e' svolta in serata al campo sportivo di Giaglione (Torino), e' chiaro: proseguire con la protesta.

''Oggi hanno abbattuto tutti gli alberi intorno alla baita. Il posto che amiamo e' un cimitero, un deserto di alberi con le radici in aria. La nostra Valle non puo' sopportare questo obbrobrio, non dobbiamo abbassare la testa e reagire per impedirlo perche' tutto questo e' intollerabile'', ha detto prendendo la parola Nicoletta Dosio, una dei leader No Tav.

Tra le proposte avanzate ci sono presidi in Val Clarea a partire da lunedi' all'alba e sugli svincoli stradali dove i mezzi per gli scavi dovranno passare per raggiungere il cantiere. Al termine dell'assemblea i manifestanti hanno iniziato, come previsto, la ''passeggiata'' con cena al sacco verso la Val Clarea.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media