Cerca

Lega: Rosi Mauro, il rancore ha prevalso sulla verita' (2)

Politica

0

(Adnkronos) - "Provo un po' di delusione -ha proseguito- nel vedere trasformare la Lega che ho conosciuto e questo mi dispiace. Hanno voluto un capo espiatorio e quello sono io. In vent'anni di Lega la mia storia parla per me e non ho bisogno di dimostrare niente".

A chi le chiede come si sente dopo la decisione dei vertice del Carroccio, la vice presidente del Senato replica: "Mi sono tolta un peso dal cuore e adesso sono serena. Tutta questa operazione pero' non mi convince e voglio vederci chiaro". Sul perche' non avesse fatto un passo indietro, "indietreggiare avrebbe voluto dire che non c'e' verita'. Bossi ha fatto un passo indietro, ma lo ha fatto per salvare la Lega dimostrando di essere un vero capo".

Quanto ai suoi rapporti con Maroni "ha minacciato di uscire dalla Lega se non si prendevano provvedimenti nei miei confronti. Non ho nessun giudizio da dare anche se lui ne ha espressi nei miei confronti e nei confronti del Sindacato padano. Rosi Mauro ha quindi ribadito di non aver mai preso soldi dal partito, ma solo donazioni per il sindacato: "non so niente dei conti della Lega e il sindacato ha sempre ricevuto donazioni dal movimento politico. Ero estranea al movimento e ho sempre lavorato per il sindacato che in pochi hanno aiutato". Prima di salire in macchina alla domanda se si sente ancora leghista, Rosi Mauro ha risposto: "si, sempre nel cuore".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media